Alimentazione nello Yoga

Alimentazione nello Yoga

sattvic-rajasic-and-tamasic-foods copyNella tradizione dello Yoga la struttura fisica dell’uomo e della donna è chiamata annamaya kosha, un termine sanscrito che significa “fatto di cibo”, questo sottolinea la stretta relazione che c’è tra il cibo, il corpo e la mente.
Il corpo è considerato come la parte più densa della mente, il primo medium attraverso il quale la mente interagisce con il mondo esterno.
Prima di parlare di alimentazione è necessario introdurre alcuni concetti, nello Yoga il cibo è suddiviso in base alle tre forze cosmiche che danno origine al mondo manifesto, i tre Guna che sono Sattva, Rajas e Tamas. Sattva significa, luminoso, radioso, Rajas dinamico, instabile, Tamas pesante, indolente.
La qualità vibrazionale di ogni cibo viene determinata dalla propria natura energetica, quest’ ultima oltre a nutrire il corpo ne regola i flussi interni fino a condizionare lo stato psichico e mentale.

 

EFFETTI DEI CIBI SATTVICI
SattvicoFrutta, frutta secca, la maggior parte dei vegetali, semi e noci, mandorle, cereali e derivati (integrali e senza additivi chimici), latticini, limitate quantità di erbe aromatiche e spezie.
I cibi ricchi di energia sattvica aiutano l’evoluzione spirituale, mentale e fisica.
Questi cibi purificano il corpo, liberano la mente e aiutano a concentrarsi, contribuendo a mantenere la salute, la pace mentale, favorendo lo sviluppo spirituale.
Le persone permeate di energia sattvica hanno fede nei valori profondi della vita e nella ricerca spirituale.

 

EFFETTI DEI CIBI RAGIASICI
rajasicoCaffè, tè, cioccolata, bevande gassate, eccitanti in generale, spezie piccanti in grande quantità, alcuni cibi fermentati e svariati farmaci.
L’energia rajasica è mutativa, rappresenta il mutamento, il movimento perenne e l’agitazione.
I gibi rajasici hanno un effetto stimolante sul corpo, ma creano gas e molto calore portando uno stato di irrequietezza e agitazione.
Rendono la mente volubile e agitata, sempre alla ricerca di stimoli nuovi, ma le relazioni con essi saranno sempre insoddisfatte e poco durature.

 

 

EFFETTI DEI CIBI TAMASICI

 

 

Carne, pesce, uova e derivati, aglio, cipolla, funghi, bevande alcoliche, tabacco e tutte le droghe.
Il cibo tamasico è quello caratterizzato dalla forza Tamasica che è statica e inerte, essa ostacola lo sviluppo mentale e spirituale.
Questi cibi rendono statici sia fisicamente che mentalmente, ostacolano la concentrazione e il progresso spirituale, annebbiano le qualità umane e rendono più soggetti alla malattia.

 

 

 

IN CONCLUSIONE UNA DIETA SATTVICA:

 

Guna1-sviluppa una mente equilibrata, calma e pacifica
-dona calma e sicurezza interiore
-sviluppa tolleranza e generosità
-dona salute fisica e mentale
-conferisce vigore e forza fisica
-accresce il senso di soddisfazione, l’autostima e l’equilibrio
-rende arminiosa la voce
-incrementa Ojas

Ojas è l’essenza più sottile che è contenuta nel cibo, significa vigore, potere, energia, vitalità.
Secondo i Veda, il più antico testo sacro, la dieta sattvica rappresenta la migliore alimentazione per l’essere umano.
È una dieta strettamente vegetariana, ormai diversi studi hanno documentato che le persone vegetariane vivono più a lungo, hanno una perfetta pressione sanguigna, un basso contenuto ematico di colesterolo, scarsa percentuale di malattie cardiache, ictus, insufficenza renale, diabete, tumori.

Francesco Mernini