CARATTERE COLLERICO BILIOSO

CARATTERE COLLERICO BILIOSO

Le sue caratteristiche principali sono la rabbia e il calore. Dal punto di vista somatico ha un aspetto tonico, legnoso, con spalle quadrate e sguardo di sfida.  La Bile produce calore, quindi il tipo è caloroso, reattivo, facile alla collera ed in certi casi cerca i conflitti.

Ha una corporatura robusta, tende alla rigidità ed all’autocontrollo. E’ coordinato con il colore rosso, mentre il suo opposto è il Blu quindi il carattere Melancolico. Il suo clima interno ed esterno è il calore, il Fuoco. Proprio per questo eccesso di calore il Collerico tende ad essere crudele; è coraggioso ed a volte temerario, ama raggiungere gli estremi, come se si volesse sempre mettere alla prova. Spesso ha atteggiamenti poco garbati, anche se d’animo non è cattivo. Deve stare attento a non accumulare rancore, altrimenti può giungere ad atti che sorprendono anche le persone più vicine. Tende all’estroversione e preferisce attività all’aperto e fisiche, che gli permettono di scaricarsi meglio. Ha la capacità di concentrarsi su qualcosa, per esempio un’idea, e non vedere altro; per questo c’è pericolo che possa diventare fanatico. E’ rapido, deciso e impulsivo. Ha poca tendenza all’introversione e preferisce trovare le colpe nel prossimo, perché è suscettibile alla critica. Come ben si sa la collera è un’emozione distruttiva, sia quando  è rivolta all’esterno  che all’interno di sé. Si può avere un carattere bilioso anche senza espressione di rabbia, perché spesso viene repressa, in questo caso i danni sono ancora più gravi, specialmente al fegato ed alla vescica biliare, al sistema nervoso ed al cervello.  In M.T.C. corrisponde all’elemento Legno e nasce dallo Yang dei Reni, ovvero dall’elemento acqua. In Ayurveda corrisponde a PITTA.

Nell’alimentazione troviamo sapori che eccitano questo umore e sono: il piccante, l’aspro acuto, l’eccessivamente salato, i cibi speziati e piccanti, asciutti e abbrustoliti o comunque duri, ruvidi e grossolani. Il calore eccessivo, l’esposizione prolungata al fuoco e all’arsura, le attività violente con sforzi e movimenti rapidi, eccitano la Bile ed esasperano questo carattere. Come negli altri casi è opportuno creare condizioni che incrementino il carattere opposto, il Melancolico. Si ricordano a questo proposito l’uso di ambienti freddi, bui e umidi i cosiddetti: “bagni penali”, per criminali pericolosi ovvero molto collerici. I climi aridi, secchi, desertici, con vento caldo, l’eccessiva vicinanza a sorgenti di calore, l’essere maltrattati, l’eccessivo rumore inducono un’attivazione collerica. In generale una condizione di vita dura fa reagire questo carattere rendendolo dominante nelle relazioni con le altre persone e quindi competitivo e spesso geloso.

Andrea Egidi